LA STORIA, ATTORNO A NOI

section header separator

Il territorio in cui si trova l’Azienda Agricola Bonanno è testimone di una storia millenaria.
Il ricordo della Magna Grecia e vivo tuttora nel parco archeologico di Selinunte, il sito storico più grande di tutta la Sicilia. Si trova a soli 15 chilometri da Campobello di Mazara e rappresenta uno dei più importanti esempi di architettura greca in Italia.

Sempre nelle vicinanze, si possono vistare anche le famose Cave di Cusa, dalle quali venivano estratti i blocchi di pietra per la costruzione delle colonne dei templi di Selinunte.

Lungo la costa, 16 chilometri a ovest, si trova Mazara del Vallo. Il centro antico, fondato dalle popolazioni arabe, è l’esempio visibile del crogiolo di culture un tempo presenti sul territorio. Presenta, infatti, la tipica conformazione delle costruzioni nordafricane,
inframezzato da monumenti normanni ed edifici barocchi.

A meno di un’ora di auto, si raggiungono la città di Marsala – da visitare la storica cantina Florio, il monumento a Garibaldi e le famose saline – e il sito archeologico dei templi di Segesta.

Poco a sud di Campobello, infine, si trova la località balneare Trefontane, rinomato luogo di soggiorno turistico per il suo grande lungomare sabbioso.

L’Azienda Agricola Bonanno organizza, per i visitatori che ne fanno richiesta, visite giornaliere alle proprietà con degustazioni in loco e, per chi intende visitare i luoghi d’arte, anche l’eventuale pernottamento.

OLIVETI

section header separator

Le proprietà dell’Azienda Agricola Bonanno Domenico si estendono per un’ampiezza di circa 16 km. Gli appezzamenti risentono della brezza marina e distando dal mare da un minimo di 3 ad un massimo di 8 km (vedi foto).

Gli oliveti sono rigorosamente irrigati con il sistema sotterraneo da pianta a pianta che fuoriesce all’esterno sul collare di ciascuna pianta, per permettere un maggiore irraggiamento del terreno sottostante alla corolla (vedi foto).

Alcuni oliveti sono intermezzati da filari di melograno, altri da alcuni ettari di vigneto autoctono siciliano: grillo e cattaratto per l’uva bianca, nero d’Avola per l’uva nera (vedi foto).

Tra la vegetazione tipica siciliana si trovano agavi, pini marittimi e piante di Fichi d’India.
La proprietà possiede anche alcune coltivazioni di Asparago.

LUOGHI D'INTERESSE

section header separator

L’Azienda si trova a Campobello di Mazara, distante 15 Km dal sito archeologico risalente all’età greca più grande di tutta la Sicilia: il parco archeologico di Selinunte composto dalla città antica, l’acropoli, il tempio e il Santuario di Melphoros. L’acropoli è costruita su un piccolo promontorio affacciato sul mare che offre una vista ineguagliabile sul piccolo golfo, dove una spiaggia di sabbia e bagni attrezzati rendono possibile una sosta di relax dopo la visita. Nell’acropoli si trova anche un piccolo museo che conserva la statua in bronzo dell’Efebo di Selinunte, raro esempio di arte statuaria del V secolo a.C. , rinvenuta nelle terre vicine il secolo scorso.
I templi datatati tra il VI e il V secolo a.C. sono uno degli più importanti esempi di architettura greca di Sicilia, dove sulle colonne in stile dorico è possibile ancora vedere traccia dell’antico intonaco.

 

A pochi chilometri da Campobello, a sud–ovest del Comune di Castelvetrano si possono vistare anche le Cave di Cusa, dalle quali venivano estratti i blocchi di pietra a forma di tamburo, ancora visibili, per la costruzione delle colonne dei templi di Selinunte (distante 13 km).

 

A soli 8 km a sud si trova la località balneare Trefontane, che con il grande lungomare di sabbia garantisce un ottimo soggiorno turistico estivo, arricchito dalle tante iniziative ricreative.

 

16 Km ad ovest della cittadina, lungo la costa si trova il centro più grande di Mazara del Vallo. Il centro antico fondato dalle popolazioni araba presente la tipica conformazione della casbah nordafricana, intermezzato da monumenti normanni ed edifici barocchi. Degno di visita è il collegio dei Gesuiti e il piccolo, ma frequentatissimo Museo del Satiro danzante, che accoglie il bronzo rinvenuto in mare nel 1998 a poca distanza dalle coste tunisine. Di rarissima fattura l’opera è stata sottoposta ad un lunghissimo restauro e da poco restituita alla città. È l’unica testimonianza di scultura bronzea di epoca greca risalente al V secolo a.C. che raffigura la danza dionisiaca.

 

A meno di un’ora di auto da Campobello si possono visitare anche:

  • il capoluogo di Marsala (direzione nord-ovest), celebre per il vino omonimo, dove vi consigliamo di visitare la suggestiva e storica Cantina Florio e poco lontano il monumento dedicato a Garibaldi e la spedizione dei Mille e, appena fuori la città, le famose saline.
  • il sito spettacolare dei templi di Segesta (direzione nord-ovest).

 

Il territorio in cui si trova l’Azienda Agricola Bonanno Domenico è ricco di storia millenaria, come alcuni dei suoi ulivi, per questo l’Azienda ha deciso di organizzare, per i visitatori che ne fanno richiesta, visite giornaliere alle proprietà con degustazioni in loco e, per chi intende visitare i luoghi d’arte, eventuale pernottamento.
Siamo fieri di presentare la nostra attività agricola, come la prosecuzione di un’antica tradizione che non può essere raccontata, se non con tutti i 5 sensi…